Le scommesse si sa hanno un esito sempre inaspettato, ma con le sure bets conosciute nel nostro paese come scommesse sicure, la vincita è matematicamente dentro il vostro portafogli. Chi scommette in questo modo mette in pratica una strategia che dispone di un confronto fra le diverse quote dei vari bookmaker, così da avere un guadagno sicuro. Sicuramente non tutte le scommesse sono delle sure bets, ma con degli accorgimenti è possibile individuare le quote senza rischio. Una scommessa è sicura quando entrambi i bookmaker a confronto usano quote alte per risultati diversi.  In questo modo hai una possibilità di guadagnare fino al 20%, che visto nell’insieme delle vincite non sono sicuramente pochi.

Come cercare una sure bets?

Un metodo per cercare e comprendere il meccanismo di questa tipologia di scommesse consiste sul puntare su un evento che abbia solo 2 esiti finali come avviene per sport quali basket, tennis e hockey.

Esempio: incontro di basket in cui il bookmaker 1 quota la squadra A vincente a 2,10 mentre il bookmaker 2 quota la squadra B vincente a 2,10. In questo caso siamo in presenza di una sure bet perché o si punta sulla squadra A o B ci sarà una vincita. Puntando 500 euro sulla vittoria A al bookmaker 1 e 500 euro sulla vittoria B del bookmaker 2, con un totale di 1000 euro avrai un profitto sicuro di 50€ a prescindere dall’esito dell’incontro.

Che cosa bisogna avere per usare questo metodo?

Il requisito numero uno è possedere diversi conti su più bookmaker. In questo modo risparmierete tempo per la registrazione di un account nel caso in cui troviate delle sure bet. Altro requisito importantissimo è l’avere un budget mensile o settimanale sul profilo personale da poter piazzare.  Nel momento in cui non ci sono soldi è obbligatorio usare dei metodi di pagamento istantaneo così da ricaricare e piazzare le scommesse immediatamente.

Ma se è così facile perché tutti non scommettono così? Ci sono due motivi:

  1. Non tutti sanno individuare una scommessa sicura, per farlo ci vuole esperienza nel settore, tempo e fortuna nel trovare e comparare le quote
  2. Uno dei limiti di questa tipologia è il vastissimo budhet che serve disponibile per investire e quindi ottenere guadagno

Quanto si può guadagnare? È possibile ricavare circa il 20% sul budget investito. Quindi puntando ad esempio 2000€ avrai un profitto di 400 euro.

Ma come si comincia a investire? Non c’è un minimo per cominciare a scommettere, in ogni caso si consiglia di cominciare investendo almeno 500 euro da incrementare di volta in volta in base alle disponibilità economiche.

Le sure bets sono legali? Sì, questo genere di scommessa è legale. L’importante è scegliere un bookmaker che permetta di puntare legalmente in Italia.

Ecco i principali rischi cui uno scommettitore può incorrere:

  1. Se sei principiante potresti sbagliare a selezionare l’evento scommettendo così sui due bookmaker differenti due eventi diversi.
  2. Alcuni bookmaker possono limitare l’uso del conto sulle scommesse, quindi può essere che inizialmente potrai scommettere un tot poi dopo no. In tal caso avresti limitazioni nei guadagni
  3. La modificazione delle quote durante la partita non è un evento raro.
  4. È necessario valutare le regole che i bookmaker applicano nei diversi sport, così da non trovarti spiazzato.
Categorie: Consigli Scommesse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *